Il 2017 è appena cominciato, ma non sono poche le previsioni che testimoniano come anche durante il corso dei prossimi mesi il mobile commerce e tutto ciò che ruota attorno al mobile marketing avrà modo di svilupparsi appieno, e in maniera sempre più marcata.

Scopriamo insieme quali saranno i trends per l’anno corrente destinati ad impattare il mondo del e-commerce e del mobile marketing.

Le appe i siti Responsive (siti ottimizzati per navigazione da mobile ) domineranno il mercato digitale

Sempre più applicazioni mobile avranno modo di diffondersi e svilupparsi. Secondo un recente report a opera di Flurry Analytics, l’utilizzo di app mobile è cresciuto, l’anno scorso, dell’11 per cento rispetto al 2015. Il tempo speso utilizzando tali applicazioni continua ad aumentare. Le statistiche non mentono e i brand devono comportarsi di conseguenza.

La politica del mobile-first varrà anche e soprattutto per le ricerche sul Web

Google sta compiendo ingenti sforzi per spostarsi sull’indicizzazione dei siti web secondo una logica mobile-first. Questo significa che ogni brand avrà l’obbligo morale di creare i propri siti su misura dei principali mobile devices, pena l’esclusione dal mercato. Contenuti e pagine dei siti dovranno essere visibili senza problemi da smartphone e tablet. Le ricerche su Google saranno compiute quasi esclusivamente in forma mobile.

I pagamenti via mobile saranno la norma

Utenti e clienti online si stanno rendendo conto con sempre maggiore consapevolezza dei vantaggi che comporta servirsi dei pagamenti mobile per i propri acquisti. Che i pagamenti verranno svolti via app o all’interno dei canali Social Media più conosciuti, è oramai un dato di fatto. Questo trend verrà guidato dai millennials.

La realtà virtuale andrà a braccetto con i mobile devices

Man mano che passano gli anni, la tecnologia si sviluppa e modernizza a livelli sempre più grandi. Per i mobile devices tutto questo significherà dover fare i conti con l’avanzare della realtà virtuale. Questa tecnologia può essere utilizzata per migliorare la qualità dell’ instant marketing,  ad esempio, “aumentando” il contenuto informativo deì cartelloni pubblicitari e delle riviste, per indossare virtualmente un capo di abbigliamento in un negozio, per incuriosire gli utenti rispetto ad un evento di cultura o divertimento, per accedere alle informazioni dei punti di interesse (POI).

Tags: