Nel 2017 la quota degli acquisti online di cosmetici sul totale consumi beauty è pari al 4,1%, ovvero 323 milioni di euro, in crescita del 25,2% che è un tasso superiore rispetto alla media dell’e-commerce in Italia. È quanto risulta dalla ricerca di Human Highway, presentata insieme a Cosmetica Italia alla scorsa edizione di Cosmoprof, che, in base alla dinamica di crescita dello shopping su internet, si è spinta a stimare, per l’anno in corso, acquisti online di bellezza per 400 milioni di euro.

Lo studio ha conteggiato un totale di 4,7 milioni di acquirenti beauty, e quasi la metà di questi hanno comprato più di una volta nel corso del 2017. Il potenziale di crescita è ancora alto, perché il 17,2% dei non acquirenti online di prodotti cosmetici si è dichiarato pronto a compiere il primo acquisto online nei prossimi 6 mesi. Quasi il 48% dello shopping sulla rete avviene presso un merchant sul quale si era già acquistato, mentre per più della metà è una nuova esperienza.

Tra le leve che incidono sulla curva di crescita delle vendite online nel mercato cosmetico rientra l’attenzione al prezzo e alla qualità, così come al servizio e all’ampiezza della scelta. Diventano invece meno importanti caratteristiche legate alla sicurezza, affidabilità e chiarezza del sito, perché oramai elementi fondamentali e già alla base dell’offerta. Invece si posizionano nella seconda metà del ranking requisiti bio e cruelty free.

Tags: