Secondo Idealo, il “Portale Internazionale per la comparazione dei prezzi online”, in Italia solo il 22% degli e-shop vende anche al di fuori del proprio Paese. Questo succede per due motivi in particolare: gli esercizi commerciali online non offrono un’alternativa linguistica e neanche la possibilità di pagare con una moneta differente dall’euro.

Un’opportunità persa

In Italia solo il 22% degli e-shop vende anche al di fuori del proprio Paese. Dato ben lontano da altre realtà europee come Spagna e Francia, in cui gli esercizi commerciali sul web, che vendono all’estero, sono il 50%, ma anche Regno Unito e Germania, in cui il dato è rispettivamente del 48% e del 46%. Eppure il Cross Border Trade rappresenta un’ottima opportunità di crescita, come dimostrato dall’ultimo report dell’Eurostat: nel Regno Unito l’86% degli utenti Internet utilizza il canale online per fare acquisti, in Svezia la percentuale è dell’84% e in Germania dell’82%. Considerando che in Italia la percentuale si attesta attorno al 43%, contro una media europea del 68%, risulta chiaro il vantaggio di un e-shop nostrano che decida di vendere anche all’estero: presentarsi su un mercato internazionale – ancora più ricettivo rispetto al nostro quando si parla di e-commerce – e allargare ulteriormente il proprio bacino d’utenza. Aprirsi oltre i confini nazionali può presentare vantaggi anche per chi compra: alcuni prodotti possono essere più economici se acquistati al di fuori dell’Italia.

Perchè non si vende all’estero

La scarsa apertura dell’e-commerce italiano al resto d’Europa è anche linguistica:  solo l’8% dei  negozi digitali in Italia presenta il proprio e-shop in una seconda lingua differente dall’italiano, un dato anche questo in contro-tendenza rispetto alla media europea.

Inoltre solo il 4% dei negozi online italiani offre la possibilità di pagare in una valuta diversa dalla propria. Opzione offerta dal 24% dei negozi digitali britannici.

fonte: corriereinnovazione.corriere.it

Affidati a degli esperti

E quindi? E quindi quando decidi di aprire un negozio online, non lasciare nulla di intentato. Esplora i mercati esteri, che possono offrirti un tornaconto economico e un miglioramento dell’immagine aziendale, che non puoi trascurare. E poi…soprattutto affidati sempre a degli esperti: Beecart ti offre una piattaforma completa, attraverso cui puoi creare una vista negozio per ogni Paese estero, per ognuno dei quali è possibile effettuare la traduzione in lingua (vd.Beecart Translate) e il pagamento con la moneta corrispettiva.



Related Posts

Commenti (0)